Sezione 1  Accesso civico.

Gli artt. 5 del d.lgs. 33/2013, 5-bis, 5-ter, introdotti quest’ultimi dall’art.6 comma 2 del D.lgs n. 97 del 2016  introducono l’istituto dell’accesso civico, in base al quale l’obbligo di pubblicare documenti, informazioni o dati comporta il diritto di chiunque di richiedere i medesimi, nei casi in cui sia stata omessa la loro pubblicazione.

A tal fine e per agevolare l’accesso a tale istituto, SOGENUS S.p.a. ha predisposto un apposito modulo di richiesta, reso disponibile nella sezione “Amministrazione Trasparente”, nella sezione “Accesso Civico”.

Una volta compilato il modulo, esso potrà essere inviato alla Società tramite:

  1. posta elettronica certificata (PEC): amministrazione@pec.sogenus.com
  2. posta ordinaria all’indirizzo della sede legale di SOGENUS S.p.a.
  3. fax al numero 0731 705111.

 

Il Responsabile per la Trasparenza, una volta ricevuta la richiesta e verificatane la correttezza/fondatezza, esegue i seguenti compiti:

  • se il dato, l’informazione o il documento risulta già pubblicato fornisce al richiedente il relativo collegamento ipertestuale;
  • se il dato l’informazione o il documento, non risulta pubblicato trasmette tempestivamente la richiesta al responsabile della trasmissione dei dati da pubblicare, affinché questi provveda.
  • entro 30 giorni dalla richiesta, comunica al richiedente l’avvenuta pubblicazione indicando il relativo collegamento ipertestuale.

 

Nei casi di ritardo o mancata risposta, il richiedente può ricorrere al titolare del potere sostitutivo: Consiglio di Amministrazione della Società. Quest’ultimo, verificata la sussistenza dell’obbligo di pubblicazione, provvede nei termini e con le modalità di cui sopra.

 

Sezione 2  Accesso Civico Generalizzato
ex art. 5 co. 2 D.Lgs. 33/2013

L’accesso civico generalizzato ex art. 5 co. 2 del D.Lgs 33/2013 consente a chiunque di richiedere documenti, informazioni o dati, ulteriori a quelli oggetto di pubblicazione obbligatoria, nel rispetto dei limiti relativi alla tutela di interessi pubblici e privati giuridicamente rilevanti, in base a quanto previsto dall’art. 5 e 5-bis, del Decreto Legislativo n. 33/2013 e correlate Linee Guida ANAC.

Come esercitare il diritto

L’istanza di accesso civico generalizzato è gratuita, non deve essere motivata, ma deve  identificare in maniera chiara e puntuale i documenti, atti o informazioni per i quali si fa richiesta di accesso. Non sono pertanto ammesse richieste di accesso generalizzato generiche. La società non ha l’obbligo di rielaborare dati ai fini dell’accesso generalizzato, ma deve consentire l’accesso ai documenti nei quali siano contenute le informazioni già detenute e gestite dall’ente stesso pertanto la società non ha l’obbligo di formare, raccogliere o procurarsi informazioni che non siano in suo possesso.

Non è altresì ammissibile una richiesta meramente esplorativa volta a scoprire le informazioni detenute dalla società, né domande di accesso generalizzato per un numero irragionevole di documenti, tali cioè da comportare un carico di lavoro in grado di pregiudicare in modo serio e immediato il buon funzionamento della società.

Per agevolare l’accesso a tale istituto, Sogenus SpA ha predisposto un apposito modulo di richiesta.

Una volta compilato il modulo, esso potrà essere inviato alla Società tramite:

  1. posta elettronica certificata (PEC): amministrazione@pec.sogenus.com
  2. posta ordinaria all’indirizzo della sede legale di Sogenus SpA
  3. fax al numero 0731 705111.

Le istanze di accesso generalizzato vengono acquisite al protocollo della società che assegna l’istanza all’ufficio destinatario per la trattazione.

Il procedimento deve concludersi con provvedimento espresso, entro il limite previsto dalla normativa vigente (entro 30 giorni dalla richiesta), a decorrere dalla presentazione dell’istanza e comunicato al richiedente e agli eventuali controinteressati, nelle modalità e nei limiti previsti dall’art. 5 e 5 bis del D.Lgs. n. 33/2013.

Nei casi di ritardo o mancata risposta, il richiedente può ricorrere al titolare del potere sostitutivo: Consiglio di Amministrazione della Società. Quest’ultimo, provvede a esaminare la richiesta e decidere nel merito della stessa entro il termine di trenta giorni dalla richiesta.

Per quanto non espressamente illustrato nella presente pagina, si rimanda alla regolamentazione aziendale e alle specifiche previsioni contenute nel decreto legislativo n. 33/2013 s.m.i. e agli ulteriori atti normativi, anche di livello regolamentare, che disciplinano la materia.

REGISTRO DEGLI ACCESSI inserito link il 18-6-18