L’utilizzo significativo della risorsa idrica è attribuito principalmente al lavaggio e alla bagnatura delle strade per abbattere le polveri nei periodi di siccità. Nel 2017 si evidenzia un consumo idrico (3210 m3) di acqua prelevata dal fiume pari a circa il 6% in più rispetto all’anno precedente e un consumo idrico (284 m3) di acqua potabile pari a circa il 22% in meno rispetto all’anno precedente.

Il lieve incremento di acqua prelevata dal fiume è stato necessario per compensare il lungo periodo di siccità, si è riscontrato infatti un incremento di circa il +60% dell’acqua per bagnare le strade (abbattimento polveri) e un +18% per la manutenzione del verde.

Nel contempo si è registrata una migliore ottimizzazione dell’uso del lava ruote con una riduzione dei consumi del 31% (ottimizzazione della depurazione acqua e ricircolo) e del lavaggio dei mezzi Sogenus -20% (lavaggio interno dei cassoni dei compattatori).

idrici

Rif. Normativi: art. 56, R.D. 1775/1933 – L.R. 11/1998 – D.Lgs. 152/2006 – L.R. 5/2006
Licenza annuale per attingimento acqua pubblica