L’utilizzo significativo della risorsa idrica è attribuito principalmente al lavaggio e alla bagnatura delle strade per abbattere le polveri nei periodi di siccità. Nel 2018 si evidenzia una riduzione del consumo idrico (2315 m3) di acqua prelevata dal fiume pari a circa il -18% rispetto all’anno precedente e un incremento del consumo idrico (347 m3) di acqua potabile pari a circa il 22% in più rispetto all’anno precedente.

Il decremento di acqua prelevata dal fiume è giustificato da un effetto combinato:

  • una ottimizzazione degli utilizzi a fini irrigativi considerando che le piante hanno ormai attecchito e necessitano di minor acqua (-30% vs 2017)
  • una ottimizzazione della bagnatura delle strade (-52% vs.2017); le precipitazioni sono state inferiori  (-6% vs.2017 ), ma sono risultate meglio distribuite nell’anno, diminuendo la necessità di interventi per abbattere le polveri dovute alla percorrenza dei mezzi.
  • complessivamente si è mantenuto il consumo per lavaggio mezzi (+1% vs 2017)

L’incremento del consumo idrico di acqua potabile (+22% vs.2017) è giustificato dalla rottura di una  conduttura nel periodo invernale.

 

acqua 2018

Rif. Normativi: art. 56, R.D. 1775/1933 – L.R. 11/1998 – D.Lgs. 152/2006 – L.R. 5/2006
Licenza annuale per attingimento acqua pubblica